Monthly Archives

BIBLIOTECA DIFFUSA -la Decrescente-

settembre 27, 2013 by admin in Iniziative, Uncategorized with 2 Comments

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La polvere. Uno strato fine di particelle di varia origine depositata dal tempo.
Una patina imprigionata dai libri. Sempre tutti lì, sopra gli scaffali.
Compagni fedeli che racchiudono momenti condivisi dal racconto.

 È l’immagine di storie da cui non ci vogliamo separare, rimaste lì ferme ad aspettarci giorno dopo giorno, che ci ha spinto a creare la biblioteca diffusa la Decrescente.

Esistono si alternative valide (vedi bookcrossing) a questo progetto, ma non sopporteremmo la separazioni da certe storie. Non vogliamo, però, che nel frattempo muoiano semplicemente perché siamo troppo egoisti. Per questo la biblioteca diffusa ci permette di condividere con altri le stesse emozioni senza perderle per sempre.

Il nostro non è che un esperimento. Non conosciamo, ad oggi, alcun sito per creare una biblioteca virtuale di condivisione pubblica, nei quali gli utenti possano prestarsi libri a vicenda.

Per superare le prime difficoltà tecniche partiamo con un sistema di gestione non specializzato, con la consapevolezza che ci sono cose che si potrebbero sistemare e migliorare. È un semplice programma di condivisione dove tutti gli aderenti possono  modificare i dati a proprio piacimento. Per questo motivo si richiede di fare attenzione a modificare solo i propri dati,  rispettando le regole di utilizzo. Possiamo anche vederlo come un esercizio di responsabilità.

REGOLAMENTO

  1. La Decrescente è un esperimento di biblioteca diffusa, dove ognuno dei membri è responsabile del buon funzionamento del sistema nel suo complesso e dell’atmosfera di serena condivisione e reciproco arricchimento.
  2. Il libro che ti viene prestato è un bene prezioso che supera di molto il valore materiale. Conservalo con cura e riconsegnalo nelle medesime condizioni in cui lo hai ricevuto.

  3. Per iscriversi è sufficiente farne richiesta (via e-mail o telefono agli amministratori, Christian Lovato e Roberto Cazzador . Stiamo preparando un breve tutorial per spiegare come funziona il foglio condiviso. Si ricorda comunque che è fondamentale inserire:

    1. Nome e Cognome

    2. Domicilio (è sufficiente la città di appartenenza)

    3. Recapito telefonico

    4. Recapito e-mail

    5. Nel caso di omonimia si richiede anche la data di nascita

I propri libri, quelli che si vuole prestare o dare in visione, vanno inseriti nel foglio relativo alla propria zona di residenza.

  1. Il prestito dei libri avviene liberamente e spontaneamente tra gli aderenti. Viene concordata attraverso l’indirizzo mail o cellulare fornito dagli stessi. Non si pongono limiti di tempo per la lettura anche questa viene concordata o rinnovata tra gli aderenti. Si consiglia un tempo di trattenuta di circa un mese.

  2. Non si possono modificare alcun campo sul foglio di condivisione se non lo si è immesso in prima persona. Fatto  eccezione per le funzioni  ‘Trova e ‘Ordine Alfabetico’che possono essere usate per cercare titoli ed autori nel database

  3. Il prestito viene concesso solo a chi immette almeno un titolo ogni dieci volumi richiesti a disposizione delle altre persone

  4. Il prestito e la funzione di questo servizio ha come finalità ultima quello di unire le persone in una nuova società basata sulla reciproca fiducia. Qualora sorgessero dissidi tra alcuni membri le persone giudicanti saranno i promotori di questa iniziativa Roberto Cazzador (mail gufocheride@gmail.com) e Christian Lovato (chr.lovato@gmail.com)

Read more →

L’INSOSTENIBILE PESANTEZZA DELLA CRESCITA

settembre 17, 2013 by admin in Uncategorized with 0 Comments

pallante bizzotto mpadova 21 settembre 2013Segnaliamo questa importante iniziativa organizzata dai soci del circolo MDF di Padova:

CONFERENZA SU ” L’insostenibile pesantezza della crescita: in cambio di cosa sacrifichiamo territorio, salute, tempo, benessere ? Alternative e soluzioni praticabili”

I relatori saranno Maurizio Pallante (presidente del Movimento per la Decrescita Felice) e Don Albino Bizzotto (fondatore “Beati i Costruttori di Pace”).

La conferenza avrà luogo sabato 21 settembre, alle ore 21.00
presso la Sala polifunzionale S.Carlo
via Guarnieri 22, Padova (fermata tram S.Carlo, Arcella)
INGRESSO LIBERO

A seguito della protesta avviata di recente da Don Bizzotto, ed ancora in corso, contro le grandi opere in project financing che devastano il nostro territorio, vogliamo mantenere alta l’attenzione su questo importante tema.

La situazione del nostro territorio si fa sempre più critica: le grandi opere realizzate in “project financing” generano dei costi sociali e ambientali che non sono sufficientemente valutati nella pianificazione territoriale e con ricadute minime sull’occupazione. E’ necessario abbandonare l’utopica ricerca della crescita infinita, che appare sempre più miope e pericolosamente ripiegata sul presente. Possiamo e dobbiamo percorrere una nuova strada che vada nella direzione dei beni comuni, di un rapporto solidale con l’ambiente e di un futuro come spazio di progettazione e autentico miglioramento.

E’ indispensabile, secondo noi, fare fronte comune e unire le forze per cercare di coinvolgere la cittadinanza e ottenere risultati efficaci, impostando un percorso che vada nella direzione della sostenibilità, del benessere e delle relazioni umane piuttosto che verso un’insostenibile crescita del Pil. (Mdf Padova)