Iniziative

BIBLIOTECA DIFFUSA -la Decrescente-

settembre 27, 2013 by admin in Iniziative, Uncategorized with 2 Comments

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La polvere. Uno strato fine di particelle di varia origine depositata dal tempo.
Una patina imprigionata dai libri. Sempre tutti lì, sopra gli scaffali.
Compagni fedeli che racchiudono momenti condivisi dal racconto.

 È l’immagine di storie da cui non ci vogliamo separare, rimaste lì ferme ad aspettarci giorno dopo giorno, che ci ha spinto a creare la biblioteca diffusa la Decrescente.

Esistono si alternative valide (vedi bookcrossing) a questo progetto, ma non sopporteremmo la separazioni da certe storie. Non vogliamo, però, che nel frattempo muoiano semplicemente perché siamo troppo egoisti. Per questo la biblioteca diffusa ci permette di condividere con altri le stesse emozioni senza perderle per sempre.

Il nostro non è che un esperimento. Non conosciamo, ad oggi, alcun sito per creare una biblioteca virtuale di condivisione pubblica, nei quali gli utenti possano prestarsi libri a vicenda.

Per superare le prime difficoltà tecniche partiamo con un sistema di gestione non specializzato, con la consapevolezza che ci sono cose che si potrebbero sistemare e migliorare. È un semplice programma di condivisione dove tutti gli aderenti possono  modificare i dati a proprio piacimento. Per questo motivo si richiede di fare attenzione a modificare solo i propri dati,  rispettando le regole di utilizzo. Possiamo anche vederlo come un esercizio di responsabilità.

REGOLAMENTO

  1. La Decrescente è un esperimento di biblioteca diffusa, dove ognuno dei membri è responsabile del buon funzionamento del sistema nel suo complesso e dell’atmosfera di serena condivisione e reciproco arricchimento.
  2. Il libro che ti viene prestato è un bene prezioso che supera di molto il valore materiale. Conservalo con cura e riconsegnalo nelle medesime condizioni in cui lo hai ricevuto.

  3. Per iscriversi è sufficiente farne richiesta (via e-mail o telefono agli amministratori, Christian Lovato e Roberto Cazzador . Stiamo preparando un breve tutorial per spiegare come funziona il foglio condiviso. Si ricorda comunque che è fondamentale inserire:

    1. Nome e Cognome

    2. Domicilio (è sufficiente la città di appartenenza)

    3. Recapito telefonico

    4. Recapito e-mail

    5. Nel caso di omonimia si richiede anche la data di nascita

I propri libri, quelli che si vuole prestare o dare in visione, vanno inseriti nel foglio relativo alla propria zona di residenza.

  1. Il prestito dei libri avviene liberamente e spontaneamente tra gli aderenti. Viene concordata attraverso l’indirizzo mail o cellulare fornito dagli stessi. Non si pongono limiti di tempo per la lettura anche questa viene concordata o rinnovata tra gli aderenti. Si consiglia un tempo di trattenuta di circa un mese.

  2. Non si possono modificare alcun campo sul foglio di condivisione se non lo si è immesso in prima persona. Fatto  eccezione per le funzioni  ‘Trova e ‘Ordine Alfabetico’che possono essere usate per cercare titoli ed autori nel database

  3. Il prestito viene concesso solo a chi immette almeno un titolo ogni dieci volumi richiesti a disposizione delle altre persone

  4. Il prestito e la funzione di questo servizio ha come finalità ultima quello di unire le persone in una nuova società basata sulla reciproca fiducia. Qualora sorgessero dissidi tra alcuni membri le persone giudicanti saranno i promotori di questa iniziativa Roberto Cazzador (mail gufocheride@gmail.com) e Christian Lovato (chr.lovato@gmail.com)

MODALITA’ D’USO

Per iniziare abbiamo pensato di usare un foglio di condivisione di GoogleDrive.

Per accedervi dovrete attendere che uno dei due promotori Roberto Cazzador gufocheride@gmail.com e Christian Lovato chr.lovato@gmail.com vi invitino alla partecipazione della condivisione. Mandate, a uno di questi due indirizzi, i dati richiesti  nel più breve tempo possibile sarete contattati.

È necessario avere un account in @gmail.com cosa che vi verrà chiesta automaticamente dal sistema durante il primo accesso. Poi però non sarà più necessaria.

Il programma ha le funzioni base di Exel ed è di facile utilizzo se avete dubbi comunque mandate una mail a uno dei due promotori. Si consiglia di rendere riconoscibile il libro in qualche modo: scrivendo le vostre generalità al suo interno, apponendo un timbro o un adesivo particolare.

Compilate i campi secondo l’ordine in cui li trovate.

Per richiedere un libro controllate molto bene il nome e poi cercato nel foglio iniziale dei ‘Bibliotecari’ troverete tutte le informazioni necessarie per il contatto.

L’utilizzo di tale programma è provvisorio. Stiamo cercando ancora di crearne uno. Se avete suggerimenti, idee o programmi da modificare leggermente non esitate a farceli pervenire.

 

2 Comments

  1. CristianaGen 22, 2014 at 15:45Reply

    Molto interessante…come si procede?

  2. ChristianMar 14, 2014 at 12:53Reply

    Ciao Cristiana, non avevamo visto il messaggio, ti contatto al più presto! Comunque ci sono i nostri contatti nel post 🙂

    Christian

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*