14 APRILE, TORNA IL CINEFORUM DI MDF VERONA

aprile 7, 2015 by admin in Uncategorized with 0 Comments

Cinemaeambienteaprile

Dopo una piccola pausa riprendono le nostre proiezioni di film e documentari dedicati ad ambiente e decrescita : il 14 aprile, sempre di martedì, è in programma “Il mondo secondo Monsanto”, che tratta il tema degli organismi geneticamente modificati, nel ritratto della multinazionale leader di questo settore.

Seguiranno per questo mese altri due film:

–          martedì 21 aprile: “The Age of Stupid”

Un film ibrido che comprende parti recitate, documentario e animazione: il protagonista è un uomo che vive solo in una terra devastata nel 2055 guardando fotografie dal 2008 e chiedendosi “Perché non abbiamo fermato il riscaldamento globale quando ne avevamo l’opportunità?”. Il film è promosso anche da Greenpeace e WWF.

–          martedì 28 aprile: “Tempi Moderni”

di Charlie Chaplin, un’attualissima satira sociale (nonostante sia stato prodotto nel lontano 1936) in difesa della dignità dell’uomo contro il dominio della macchina, l’alienazione e lo sfruttamento.

Le proiezioni si terranno nella sala della pizzeria La fontana ai Ciliegi, via Valpolicella 82/84 a San Pietro Incariano (piazzale della cooperativa cerasicola, vicino al Famila).

Gli incontri sono ad offerta libera per coprire i costi dei materiali e relativi alla Siae. Dopo 5 incontri si ha diritto alla tessera dell’associazione.

DAL 9 APRILE RIPRENDE L’UNIVERSITA’ DEL SAPER FARE

aprile 7, 2015 by admin in Uncategorized with 0 Comments

11079611_10200234107011706_4936441238340934732_n

Due nuovi appuntamenti dopo Pasqua con le nostre serate di autoproduzione, dopo il ricco calendario di incontri organizzato a febbraio e marzo.

Si riparte giovedì 9 aprile con le Piante Officinali in compagnia di Zeno Buzzacchi: impariamo a conoscerle e a utilizzarle in casa per rimedi fito-sanitari, benessere e usi alimentari, con un accenno all’autoproduzione del sapone fatto in casa. Questo incontro sarà seguito da una visita in campo, domenica 12 aprile in mattinata, per vedere dal vivo le coltivazioni e assistere ad una distillazione dimostrativa di oli essenziali.

Giovedì 23 aprile il secondo appuntamento parleremo invece di fibre e tinture naturali, con Lucia Fiorio.

La partecipazione è gratuita con una piccola partecipazione alle spese (circa 4euro a serata): dopo 5 incontri si ha diritto alla tessera annuale di MDF Verona.

È richiesta l’iscrizione all’indirizzo unisf-mdfvr@virgilio.it o via tel./sms 340 6764794 (Gianfranco Di Caro).

Gli incontri si terranno dalle 20.15 a San Pietro in Cariano, presso la pizzeria “Fontana ai Ciliegi”, in via Valpolicella 84.

Questo il link dell’evento su Facebook: https://www.facebook.com/events/808060502574790.

20 FEBBRAIO, CIBO CRIMINALE

febbraio 19, 2015 by admin in Convegno with 0 Comments

cibo criminale

Venerdì 20 febbraio 2015 al teatro di santa Maria Ausiliatrice (ex chiesa sconsacrata) MDF organizza l’incontro sul cibo, con il giornalista della rai Luca Ponzi. L’autore ci parlerà del suo testo CIBO CRIMINALE, che parla delle edulcurazioni del cibo e delle maxitruffe alimentari, tratte da sentenze di tribunali italiani. Leggeremo brani con musica, li commenteremo e il professore Daniele Degl’Innocenti, ci parlerà del cibo che fa bene e delle qualità intrinseche degli alimenti. Infine spazio alle domande.

Prima dell’incontro, per chi vuole, è prevista una cena di finanziamento per le famiglie in difficoltà del quartiere. Si tratta di un semplice caffèlatte le cui offerte andranno alla San Vincenzo locale.
Chi avesse problemi di tempo o di alimentazione può arrivare direttamente all’incontro alle 21,20.
In allegato il volantino completo. Qui maggiori informazioni http://ortorto.blogspot.it/2015/02/cena-del-povero-e-cibo-criminale.html

3 FEBBRAIO, FILM “RESISTENZA NATURALE”

febbraio 1, 2015 by admin in Uncategorized with 0 Comments

 

Natural-Resistance

QUANDO: Martedì 3 febbraio 2015

DOVE: pizzeria La fontana ai ciliegi, via Valpolicella 82/84  San Pietro Incariano.

Ciclo Decrescita e Agricoltura

Le proiezioni e le altre iniziative, sono ad offerta libera; dopo 5 incontri si ha diritto alla tessera.

In Valpolicella, nel cuore del territorio del vino di Verona, proiettiamo Natural Resistance, il racconto delle scelte coraggiose di quattro viticoltori italiani (Elena Pantaleoni, Stefano Bellotti, Giovanna Tiezzi e Corrado Dottori) che hanno deciso di lavorare la terra nel pieno rispetto della natura e dei suoi tempi.

  • DATA: 29 maggio 2014
  • REGIA  Jonathan Nossiter (clicca se vuoi visualizzare il profilo del regista)
  • SOGGETTO: Jonathan Nossiter (clicca se vuoi visualizzare il profilo del regista)
  • FOTOGRAFIA: Jonathan Nossiter, Paula Prandini
  • SCENEGGIATURA: Jonathan Nossiter (clicca se vuoi visualizzare il profilo del regista)
  • GESTIONE DELLA SERATA: Francesco Badalini
  • GENERE: Documentario
  • PRODUZIONE: Goatworks Films, Les Films du Rat, Cineteca del Comune di Bolgna
  • DISTRIBUZIONE: Lucky Red
  • PAESE: Francia, Italia
  • DURATA: 85 Min

Trama  Un gruppo di vignaiuoli “naturali” sono i protagonisti di Resistenza naturale, il nuovo documentario di Jonathan Nossiter che, dopo aver svelato i segreti dell’industria vinicola con Mondovino, lavora per salvaguardare i prodotti naturali contro lo strapotere delle multinazionali e della politica di Bruxelles. Il regista questa volta si concentra sul territorio italiano ed in particolare  ci porta nelle tenute La stoppa in Emilia, La distesa nelle Marche, Pacina in Toscana e nella Cascina degli Ulivi in Piemonte.

Resistenza naturale mette in evidenza come la tutela del marchio DOC si sia trasformata in una rigida categorizzazione che finisce con il favorire i grandi produttori i quali fanno uso di innumerevoli sostanze chimiche per raggiungere degli standard che dovrebbero essere a tutela del consumatore ed invece non lo sono. La passione e la competenza che ognuno dei viticoltori (uomini e donne) interpellati mostra, ci fa comprendere come il vinificare sia un’arte di cui rischiamo di perdere le qualità primarie sacrificate sull’altare della quantità e dell’assoluto disprezzo (che si trasforma in ignoranza) delle caratteristiche di ogni vitigno e di ogni terreno.

È la parola ignoranza che ci introduce all’altro elemento costitutivo di questo interessante documentario: i contributi provenienti da film messi a disposizione dalla Cineteca di Bologna. Progressivamente, grazie anche ad alcuni interventi di Gianluca Farinelli (direttore della Cineteca stessa), la scelta si fa chiara. L’ignoranza, appunto, la non conoscenza fa sì che del vino si finiscano per non conoscere più le specificità e che lo stesso avvenga anche con il cinema. Non solo i classici ma anche opere di pochi decenni fa finiscono con il venire sbrigativamente bollate come ‘vecchie’ mentre invece costituiscono quell’humus su cui far sviluppare i tralci della conoscenza.

Auguri 2015 con un pensiero di Gandhi…

dicembre 28, 2014 by admin in Uncategorized with 0 Comments

gandhi

Oggi molti pensano che l’accumulo di beni materiali sia la chiave della felicità. Diceva Gandhi: «Il benessere è necessario, ma oltre un certo limite diventa un ostacolo. Dietro la creazione di bisogni illimitati si nasconde una trappola. La soddisfazione dei bisogni materiali deve avere dei limiti, altrimenti degenera in culto della materia. È il rischio che stanno correndo gli europei, e che avrà effetti devastanti se non compiranno un cambiamento radicale». L’espansione economica, come insegna la storia, degenera spesso in guerra. «Al mondo c’è abbastanza per soddisfare i bisogni di tutti», diceva Gandhi, «ma non l’avidità di tutti». A tutti i migliori auguri per un 2015 più sobrio, sereno, meno di corsa e più ricco di vero benessere e dunque veramente felice!!!

RIFIUTI ZERO: PARTIAMO!

novembre 22, 2014 by admin in Convegno with 0 Comments

convegno 24 novembre

Segnaliamo un interessante incontro sul tema dei RIFIUTI ZERO per il prossimo 24 novembre. Il Patrocinio di ben 8 comuni ci fa sperare che presto, in ognuno di questi comuni, possa nascare un piccolo Centro Vedelago (www.centro riciclo.com)!

LATOUCHE A VERONA

novembre 9, 2014 by admin in Convegno with 0 Comments

latouche

L’Università di Verona e il giornale Verona In hanno organizzato un incontro con Serge Latouche, saggista e professore emerito di Scienze economiche all’Università di Paris-Sud, che si svolgerà giovedì 13 novembre alle 20,45 nell’aula T2 del Polo Zanotto. Sul tema della serata, Decrescita come via di uscita dalla crisi, con l’economista e filosofo francese dialogheranno Olivia Guaraldo, docente di filosofia politica dell’Università di Verona e Paolo Ricci, medico epidemiologo della redazione cultura del nostro giornale e ispiratore dell’evento.

Serge Latouche, attraverso argomentazioni teoriche e con un approccio empirico comprensivo di numerosi esempi, critica il concetto di sviluppo e le nozioni di razionalità ed efficacia economica. Secondo Latouche queste appartengono a una visione del mondo che mette al primo posto il fattore economico, mentre invece si tratta di «far uscire il martello economico dalla testa», cioè di decolonizzare l’immaginario occidentale che è stato colonizzato dall’economicismo sviluppista.

In questo quadro Latouche critica anche il cosiddetto “sviluppo sostenibile”, espressione che a prima vista suona bene, ma che in realtà è profondamente contraddittoria e rappresenta un tentativo estremo di far sopravvivere lo sviluppo, cioè la crescita economica, facendo credere che da essa dipenda il benessere dei popoli. I numerosi testi di Latouche invece evidenziano che i maggiori problemi ambientali e sociali del nostro tempo sono dovuti proprio alla crescita ed ai suoi effetti collaterali; di qui l’urgenza di una strategia di decrescita, incentrata sulla sobrietà, sul senso del limite per tentare di rispondere alle gravi emergenze del presente. (fonte: www.verona-in.it)

INGRESSO LIBERO. PASSAPAROLA!

LA CRESCITA NON CREA OCCUPAZIONE. LA DECRESCITA FELICE SI’.

novembre 9, 2014 by admin in Articoli giornale with 0 Comments

Chaplin-tempi-moderni

«Con la nuova legge di stabilità potrebbero esserci 800 mila nuovi posti di lavoro a partire dal 2015 per tre anni ma potremmo sbagliarci per difetto». Queste le parole e l’ennesima promessa del ministro dell’Economia Carlo Padoan.

Non si contano più le volte in cui i ministri dell’Economia degli ultimi tre governi hanno promesso la ripresa e la creazione di nuovi posti di lavoro. Promesse sempre smentite dai fatti, perchè non capiscono, o non vogliono capire, che l’economia della crescita è finita. Crescere ancora, crescere all’infinito non si può. In un sistema economico e di pensiero fondato sulla crescita infinita, parlare di economia e di decrescita felice non è facile. Ma bisogna cominciare a farlo.

Stante l’attuale e perdurante situazione di crisi, se fossi un economista mi andrei a nascondere. Serve un nuovo pensiero economico, libero dalle gabbie mentali e dagli schemi fallimentari dell’economia fondata sulla crescita del PIL. Per superare la crisi, serve un radicale cambio di paradigma culturale. Se fossi al posto di Padoan suggerirei al Premier Matteo Renzi di spostare la priorità dalla crescita del PIL alla crescita dell’occupazione utile.

La crescita del PIL, infatti, non crea occupazione: dal 1960 al 1998 il PIL italiano è cresciuto del 300% ma il numero degli occupati non solo è rimasto invariato in termini assoluti ma è addirittura sceso percentualmente dal 41,5% al 35,8% della popolazione. Ad una crescita così rilevante non è conseguito un aumento ma una diminuzione dell’occupazione.

Il motivo è semplice: in un sistema economico fondato sulla crescita e sulla globalizzazione, il mercato impone alle aziende di aumentare la competitività e la produttività, parole tanto care ai nostri politici ed economisti, che non significano altro che produrre sempre di più a costi sempre minori con sempre meno addetti, anche per l’automatizzazione dei processi produttivi. La logica conseguenza è che sempre meno persone percepiscono uno stipendio per rilanciare i consumi.

Dunque, quando Renzi e Padoan dicono che bisogna fare ripartire la crescita per creare occupazione, si illudono e prendono in giro gli italiani. L’unica strada per superare la crisi e creare davvero nuova occupazione, e di qualità, è la Decrescita Felice, come da anni afferma Maurizio Pallante girando l’Italia in lungo e in largo. Già nel 2012 Pallante pubblicò un manifesto-appello dal titolo significativo: Spostare la priorità dalla crescita del PIL alla crescita dell’occupazione in lavori utili: una proposta concreta.

Ristrutturare tutte le abitazioni, ridurre gli sprechi di energia e di materie prime, recuperare i materiali, salvaguardare l’ambiente, investire nelle migliori tecnologie per ridurre l’impronta ecologica sono tutte iniziative economiche potenzialmente in grado di creare milioni di posti di lavoro. Iniziative e settori strategici su cui investire e che devono diventare la vera priorità. Altro che la crescita del PIL!

Luca Salvi

QUANDO IL CINEMA INCONTRA L’AMBIENTE: PARTE CON IL FILM “HOME” IL CINEFORUM DI MDF VR

settembre 16, 2014 by admin in Iniziative with 0 Comments

cineforum fronte 5 ok

Domenica 21 settembre il Movimento per la Decrescita Felice, in collaborazione con Slow Food, Legambiente, WWF, Italia Nostra, Associazione Società Sostenibile, Associazione Rurale Italiana, Associazione Veneta Produttori Biologici, a Verona in piazza san Zeno, Oratorio Santa Maria della Giustizia, proietterà il film Home sui cambiamenti climatici. L’iniziativa è gestita in contemporanea alla conferenza internazionale sui cambiamenti climatici.

Precederà il film l’esposizione delle attività delle 8 associazioni organizzatrici all’Osteria Ai Piloti alle ore 17,00

PROGRAMMA POMERIGGIO
Dalle 18,30 alle 19,30 – sempre all’Osteria Ai Piloti – il programma prosegue con la lettura del reading poetico a cura dei LIBERI LETTORI dal titolo IL RAPPORTO UOMO/NATURA, con aperitivo preparato dalla trattoria stessa. E’ necessaria la prenotazione al 340 4915732 per organizzare al meglio.

——————————————————————————-
Dalle 19,30 alle 20,30 è previsto un momento libero per chi volesse rifocillarsi.
——————————————————————————-

PROGRAMMA SERA
Alle 20,30 alle 21,20 la serata prosegue con la proiezione del film, cui seguirà il dibattito e, per chi vorrà, un gelato in piazza da Zeno.

In attesa della eventuale prenotazione/i al pomeriggio di domenica o segnalazione di presenza la sera, al numero qui sopra riportato, buona settimana.

Movimento per la Decrescita Felice Verona
Slow Food
Legambiente
WWF
Italia Nostra
Associazione Società Sostenibile
Associazione Rurale Italiana
Associazione Veneta Produttori Biologici

cineforum volta ok

LA FESTA DI VERONAGREEN, BUONE PRATICHE E BIOLOGICO IN FESTA!

settembre 9, 2014 by admin in Iniziative with 0 Comments

VRGREEN Domenica 14 settembre sarà una giornata dedicata all’ecosostenibilità, agli stili di vita a basso impatto ambientale e alla creatività. Il VeronaGreen Festival si terrà domenica 14 settembre a Forte Sofia a Verona, in zona Torricelle, organizzato dal giornale online VeronaGreen.it in occasione del primo anniversario dall’inizio della sua attività.
Un buon motivo per festeggiare ma soprattutto per continuare ad informare e sensibilizzare sulle buone pratiche a livello locale, questa volta con un evento condiviso tra tutti i lettori e non.
Dalle 10 alle 21 sarà possibile partecipare a laboratori gratuiti per bambini e adulti sul riciclo creativo e l’autoproduzione: tra questi, bioedilizia per bambini, carta riciclata, orto in cassetta e riuso di vecchie magliette e lattine. Sarà anche allestita una piccola area espositiva con la partecipazione di aziende e produttori green del nostro territorio, con la possibilità di degustare ottimi prodotti biologici di provenienza locale.
Nella pausa pranzo, pizza bio o piatto vegetariano grazie alla collaborazione del panificio Ceres e della gastronomia PiùGusto Bio. Nel pomeriggio, oltre alla ripresa dei laboratori, Circobus e attività circensi per bambini e infine, dalle 19, aperitivo in musica all’insegna del divertimento con i Briganti del Folk.
L’evento si inserisce in coda al Festival Mura Sostenibili organizzato da Forte Sofia nella splendida cornice di questo importante forte recuperato e restituito alla comunità, immerso nel verde e con una bellissima vista sulla città. Proprio domenica verrà presentato al pubblico il progetto di recupero di Forte Sofia da parte dell’associazione, con la possibilità di visitarlo all’interno.
Per il programma completa della giornata visita www.veronagreen.it